Hai la carta contactless in tasca? Ecco cosa rischi e se davvero sono a portata di ladro

La carta contactless è comodissima per effettuare pagamenti rapidi, veloci e sicuri ma presenta dei rischi: come mettersi al riparo?

Sono sempre di più le carte di credito o di debito contactless, che cioè permettono di effettuare una transizione di denaro senza inserire alcun codice di sicurezza ma semplicemente avvicinando la carta al POS programmato per ricevere il pagamento di un certo importo.

Furto carta contactless
I furti via POS sono sempre più diffusi – (Tecnozoom.it)

Purtroppo con la diffusione di questa tecnologia si è diffusa a macchia d’olio anche una strategia di frode con cui si avvicinano POS nascosti alle borse o ai portafogli delle persone allo scopo di attivare la carta e permettere la transizione. Si tratta in pratica di un sistema molto simile a quello che viene utilizzato in molte città per consentire un rapido transito attraverso i tornelli della metropolitana: si avvicina la carta di credito e si paga automaticamente l’importo del biglietto necessario a utilizzare una certa linea.

Naturalmente la transizione contactless è attiva soltanto su bonifici di piccolo importo. Vale anche la pena ricordare che in genere le banche rimborsano le transizioni non autorizzate, quindi in genere non c’è problema nel recuperare i soldi rubati. Questo limita moltissimo i danni economici che i truffatori possono portare a chi viaggia con la propria carta di credito contactless nel portafogli o nella borsa, ma comunque, ovviamente, il problema rimane.

Come si evitano i furti con il POS dalla carta di credito contactless?

Prima di tutto è bene sapere che i POS attivano una transizione solo se si trovano a meno di 3 cm dalla carta contactless. Questo significa che, per attivare un pagamento a nostra insaputa, il malintenzionato dovrebbe riuscire ad avvicinare moltissimo un POS al punto esatto della nostra borsa o alla tasca dei pantaloni in cui portiamo il portafogli. Come si può facilmente intuire non si tratta di una manovra semplice, soprattutto mantenendo il POS sempre nascosto per non destare sospetti.

Carta contactless
Le carte contactless sono esposte a più problemi di sicurezza – (Tecnozoom.it)

Nonostante questo, il rischio che il furto si verifichi è concreto ma evitarlo è abbastanza semplice ed economico. In prima battuta si può acquistare un portafogli dotato di schermo protettivo,cioè in grado di isolare la carta impedendo ai dispositivi POS di interagire direttamente con essa. Esistono anche delle sottili guaine protettive che permettono di avvolgere la carta mantenendola al sicuro in qualsiasi tipo di borsa, portafogli o portacarte si utilizzi.

Esiste infine una soluzione fai da te molto scomoda ma comunque efficace, che consiste nell’inserire un pezzo di carta stagnola all’interno della tasca del portafogli in cui si conservano le carte contactless.

Impostazioni privacy