Addio documenti smarriti, la novità di Wallet che ti cambierà la vita

Riuscire a non perdere più i documenti potrebbe essere facile come utilizzare Google Wallet, la popolare, anche se un po’ nascosta, app con cui tanti hanno ripulito il portafoglio.

La funzione di Google Wallet è principalmente quella di raccogliere i sistemi di pagamento e le tessere punti, le card sconto e quelle fidelity. Perché tutti o quasi i grandi negozi e le catene più importanti hanno adesso i propri sistemi di fidelizzazione della clientela.

wallet, l'aggiornamento che cambia la vita di tutti i giorni
Wallet, l’app che forse dovresti usare di più, si aggiorna – tecnozoom.it

Non puoi entrare in un punto vendita senza che non ci sia qualcuno che ti chiede se hai la tessera o la card. La fidelizzazione serve a creare un principio di lealtà per cui anziché andare in altri negozi vai in quelli di cui hai già la tessera sconto. Ma la quantità abnorme di tessere sconto può ingolfare anche il portafoglio più capiente.

Google Wallet permette di digitalizzare tutte queste carte, nonché molte tessere di pagamento, carte di credito e bancomat per avere tutto a portata di mano senza il pericolo di perdere il portafoglio. Ma c’è adesso un aggiornamento in arrivo che consente di ridurre ulteriormente la quantità di documenti che si perdono.

Tutto quello che puoi fare e potrai fare con Google Wallet

In Google Wallet, con una procedura che a nostro avviso almeno potrebbe essere migliorata, è possibile inserire tutte le tessere sconto che possiedi all’interno del portafoglio. Molte catene di negozi sono riconosciute in automatico mentre altre non sono presenti ma le tessere possono comunque essere inserite manualmente, aggiungendo il nome del negozio di riferimento.

tutte le nuove funzioni di google wallet
Google Wallet cambia, ora ti aiuta ad andare a lavoro – tecnozoom.it

Con l’ultimo aggiornamento del Google Play Services, che sta arrivando a tutti i device che montano le varie incarnazioni del sistema del robottino, Google Wallet è però anche ora in grado di gestire altri tipi di documenti personali che vanno spesso smarriti: i badge aziendali. Tra le note di rilascio della patch di aggiornamento si legge infatti che ora gli utenti possono “digitalizzare il proprio ID aziendale“.

Il che significa proprio che puoi trasformare il tuo badge, quello che tassativamente lasci nei pantaloni e che finisce in lavatrice, in un codice da mostrare al lettore quando entri in ufficio. Si tratta ovviamente di una novità comoda ma che non può essere utilizzata in tutti gli ambienti.

Se infatti il lettore di badge di ingresso obbliga a inserire la tessera e a strisciarla non si può inserire il codice. Ma per tutte quelle aziende che utilizzano invece sistemi di riconoscimento simili a quelli per esempio dei bancomat contactless il trasferimento dei dati su Wallet può essere fatto e risulta comodo.

Impostazioni privacy