Apple, il 2024 sarà anno di ulteriori rivoluzioni: è la fine dell’App Store?

Il 2024 per Apple potrebbe essere l’anno delle rivoluzioni. Infatti l’anno prossimo potrebbe decretare la fine dell’App Store: le novità.

Anche quest’anno Apple si è dimostrata uno dei giganti nel mondo della tecnologia, con le sue novità pronte a lasciare tutti a bocca aperta. Non è un caso che il colosso di Cupertino detti la linea, e bisogna dire che spesso lo fa guidando delle autentiche rivoluzioni. Tra queste possiamo trovare anche la fine dell’App Store, che sembra prevista al termine del 2024.

Rivoluzione Apple Store nel 2024
Apple Store potrebbe presto essere chiuso a causa di nuove leggi – Tecnozoom.it

Il 2023 è stato l’anno del nuovissimo iPhone 15 per Apple, uno smartphone che è tornato a suscitare interesse. Specialmente nelle sue versioni Pro e Pro Max il device ha stupito tutti non solo dal punto di vista estetico, con i suoi bordini in titanio. Infatti anche dal punto di vista dell’hardware sono arrivate delle novità assolute con il potentissimo processore bionic A17, che è risultato sin da subito molto prestante.

Impossibile poi non citare l’Action Button che è andato a sostituire la levetta del silenzioso a cui ci aveva abituato l’azienda di Cupertino nel corso degli ultimi anni. Eppure le novità non sembrano essere finite qua, con gli sviluppatori che sarebbero pronti ad integrare l’intelligenza artificiale all’interno dei loro dispositivi. Ma il 2024 non sarà solamente l’anno dell’IA ma potrebbe anche essere quello di una vera rivoluzione come la rimozione dell’App Store.

Apple, il 2024 sarà l’anno delle rivoluzioni: addio ufficiale all’App Store?

A causa delle ultime regolazioni sembra proprio che Apple sia obbligata nel futuro prossimo ad offrire sistemi sempre più aperti. Questa tendenza dovrebbe proseguire nel 2024, con la compagnia statunitense che dovrà consentire l’installazione su dispositivi iOS di applicazioni di terze parti che non si trovano sull’App Store, per conformarsi alla Legge sui Mercati Digitali. In tal senso la versione 17 del suo sistema operativo ha portato già diverse novità, ma si parla anche di un’imminente rivoluzione.

Apple anno rivoluzioni fine App Store 2024
La Apple pronta a lanciare una nuova rivoluzione – Credits: Ansa Foto – Tecnozoom.it

Apple dovrà quindi consentire agli utenti di scaricare applicazioni da fonti diverse da quella ufficiale e quindi in questo caso l’App Store. La legge dell’Unione Europea venne emanata nel 2022 ed aveva l’obiettivo di impedire alle grandi aziende tecnologiche di bloccare il sideloading per ridurre la concorrenza. Questo doveva essere consentire l’installazione di questo tipo di applicazioni, anche se al momento Apple non permette tutto ciò.

Anche in passato il colosso di Cupertino ha demonizzato questa pratica, con Tim Cook (CEO) che a più riprese ha ribadito che installare applicazioni al di fuori dell’App Store rappresenta una minaccia per la sicurezza dei possessori di iPhone o iPad. Sempre Cook definì il sideloading come il miglior amico del criminale informatico. Nonostante questo, con la nuova legislazione, anche Apple sarà costretta ad aggiornarsi entro il prossimo marzo 2024.

Impostazioni privacy