Come caricare le foto ad alta qualità su Instagram: ecco l’opzione che rende più bello il vostro profilo

Vuoi caricare le tue foto migliori su Instagram ma la qualità non è mai granchè? C’è una opzione che non conosci allora e che ti serve.

Instagram, il social tutto a base di immagini e video, ha da sempre un piccolo grande problema che lo accomuna anche a tutti gli altri social. Si tratta della qualità con cui è possibile caricare le immagini.

il trucco per caricare foto in alta qualità su instagram
Instagram non comprime più le fotop? Il trucco da conoscere – tecnozoom.it

A prescindere dall’utilizzo che fai di Instagram è di certo poco piacevole sapere che tutto il lavoro che hai messo nelle foto viene poi maciullato e triturato dai sistemi di caricamento automatizzati che, per tutta una serie di motivi logici, riducono il peso di ciò che deve essere sul tuo profilo.

Ma per fortuna sembra essere arrivato finalmente un aggiornamento che consente di superare questo limite che aveva un motivo di esistere prima che tutti quanti riuscissimo a possedere più o meno un cellulare con un pacchetto dati pressoché illimitato. Come puoi attivare l’opzione alta qualità e che cosa devi sapere riguardo la sua attivazione e il suo utilizzo: questa la mini guida che ti serve.

Instagram accetta foto in alta qualità ma solo così

Le opzioni per caricare foto su Instagram sono arrivate dopo diverso tempo che l’app era diffusa a livello globale ma probabilmente ancora non sai che c’è modo di aumentare la qualità delle foto che pubblichi. Questa opzione che ancora non conosci potrebbe essere il motivo per cui le tue immagini sembrano il frutto di un algoritmo impazzito mentre quelle di altre persone che segui sono belle come se fossero state stampate sulla carta patinata di una rivista.

foto in alta qualità anche su instagram, come fare
Migliora le tue foto su Instagram con questo menu nascosto – tecnozoom.it

L’introduzione del caricamento di immagini in alta qualità è un passo avanti importante che certifica anche un importante cambiamento per quello che riguarda le abitudini degli utenti dei social. Il limite e la compressione che Instagram impone a ciò che viene caricato serviva infatti a rendere l’app più leggera e quindi affidabile anche in aree e su smartphone non particolarmente performanti.

Ma il numero di cellulari che viaggiano su reti lente è diminuito drasticamente dalla prima versione dell’app, motivo per cui è arrivato il momento di permettere agli utenti anche di caricare le foto alzando un po’ l’asticella. Aprendo il menù delle impostazioni e della privacy e scorrendo nella sezione che riguarda i contenuti multimediali è finalmente possibile modificare una voce che si trova nel sottomenu “utilizzo dati e qualità contenuti multimediali”. Tra le voci disponibili c’è “carica nella qualità più elevata“.

Non è possibile caricare nella qualità originale ma potresti finalmente riuscire a mostrare i tuoi contenuti con meno grana e una compressione meno violenta. È bene ricordare però che, nel caso in cui decidi di attivare l’opzione per il caricamento in alta qualità, la procedura di caricamento stessa potrebbe richiedere più tempo del solito proprio perché è più grande il file che viene accolto da Instagram.

Impostazioni privacy