Streaming audio, non c’è solo Spotify: ecco le migliori alternative

State cercando alternative a Spotify? Non dovrete cercare a lungo: ecco le opzioni migliori per ogni necessità, piattaforma e preferenze.

Una delle applicazioni più usate da milioni di utenti è Spotify, che permette di ascoltare musica, podcast e altro da tutti i nostri dispositivi elettronici principali. Nonostante questo Spotify, soprattutto su cellulare, offre un’esperienza davvero limitante senza abbonamento, al punto dove potrebbe convenire cercare opzioni alternative. Fortunatamente ce ne sono diverse, a seconda delle necessità di ogni utente. Ecco otto opzioni che coprono diversi campi.

Alternative a Spotify
Ecco le migliori alternative a Spotify sul mercato – Tecnozoom.it

La prima opzione è perfetta per gli utenti Apple. stiamo parlando di Apple Music, con 90 milioni di canzoni disponibili e migliaia di playlist disponibili. Offre anche opzioni per podcast e ha una qualità del suono eccelsa, anche se sfortunatamente non ha un’opzione gratuita disponibile. Molto simile è il servizio di Amazon, Amazon Music Unlimited, che offre una qualità audio persino superiore e viene offerto in sconto con Amazon Prime. L’unica limitazione è l’avere una libreria meno ampia della competizione, limitandosi a “solo” 75 milioni di canzoni. Per chi preferisce mantenere una collezione curata, includendo i propri brani, YouTube Music permette di caricare fino a 100.000 pezzi, ma è un po’ limitato rispetto alla competizione quando si parla di qualità audio. Per chi adora scoprire nuovi artisti e brani, invece, Bandcamp è l’opzione perfetta, concentrandosi sugli studi indie in maniera completamente gratuita. L’unico problema, in questo caso, è un’interfaccia non semplicissima da usare, per quanto piacevole da guardare.

Alternative a Spotify: altre opzioni

Continuando la lista, un’opzione disponibile da tempo immemore è SoundCloud, che offre il meglio di molti mondi, con moltissime canzoni (oltre 265 milioni!) tra cui scegliere e la possibilità di creare dei remix personalizzati con l’abbonamento Go+. Sfortunatamente non ci sono opzioni gratuite, ma è ottimo per chi vuole opzioni di qualità. Per chi invece vuole far fare il “lavoro sporco” all’applicazione e ricevere suggerimenti azzeccati, Deezer ha uno dei migliori algoritmi sul mercato, rendendolo perfetto per chi vuole scoprire nuova musica restando in territori familiari. Sfortunatamente la riproduzione è di qualità inferiore rispetto ai concorrenti, ma compensa con un’ampia libreria musicale.

8 alternative a Spotify
Ecco 8 proposte alternative a Spotify in base alle necessità individuali – Tecnozoom.it

Abbiamo parlato spesso di qualità audio, quindi qual è l’opzione migliore a riguardo? Si tratta di Tidal, con 80 milioni di brani in altissima qualità. L’unico problema è che iscriversi direttamente dall’App Store costa più del normale, ma è un problema facilmente risolvibile. Infine, per i fan dei podcast, Pandora è la scelta preferita dei consumatori di contenuti audio non musicali. Ci sono podcast di ogni tipo, incluse commedie, e vengono raccomandate da un ottimo algoritmo. Il sistema di buffering non è stabilissimo, ma la libreria unica vale la candela per chi cerca questo tipo di contenuti.

Impostazioni privacy