WhatsApp introduce un tasto che permette di attivare una funzione che rende tutti più tranquilli: da provare

WhatsApp non smette di introdurre novità importanti: in beta un testo che consente l’attivazione di una funzione importante

Il team di sviluppo di WhatsApp non smette di lavorare intensamente per migliorare l’esperienza d’uso utente, e in tal caso tra le novità vi è anche un tasto che permette di attivare una funzione rilevante e che fa stare tutti più tranquilli: ma ecco di che si tratta nel dettaglio.

WhatsApp, arriva un tasto legato ad una funzione importante: più tranquillità per tutti
Novità WhatsApp da non perdere, ecco la nuova funzione e non solo -tecnozoom.it

 

Sono ben tre le novità che fanno il proprio debutto insieme alla più recente versione dell’app beta, una fase che potrebbe anticipare l’arrivo delle funzioni per tutti, nel corso delle settimane a venire.

In relazione infatti alla versione 2.23.22.4 dell’app beta per Android, a destare attenzione sono tre nuove funzioni che sono oggetto di distruzione graduale ai beta tester.

In primo luogo pare che in cantiere vi sia una funzione che permetta all’utenza di rispondere, in modo rapido, ad un aggiornamento di stato, attraverso l’impiego degli stickers col proprio avatar al posto delle ben nove 8 emoji.

La funzione di risposta ad uno stato con l’avatar, secondo quanto segnala WABetaInfo, è compatibile e dunque potrebbe esser disponibile con le versioni 2.23.21.12 e quelle a seguire del client beta Android, e 23.21.1.73 e quelle successive per iOS.

Ad ora, ad ogni modo, pare che la disponibilità riguardi un numero ristretto di beta tester, ma la situazione potrebbe cambiare a breve, con un più alto numero di beta tester coinvolto.

Si tratta di una funzionalità che è parte del pacchetto ideato dal gruppo di sviluppo, quale strumento per accrescere le possibilità espressive dell’utenza. Taluni beta tester potrebbero veder proposti gli sticker con l’Avatar in versione animata.

WhatsApp, occhio alle novità: l’invio degli audio da visualizzare soltanto una volta e il tasto scorciatoia per la funzione importante

Proseguendo con le novità WhatsApp in cantiere, con l’installazione della più recente versione in anteprima dell’app, è stato notata  da alcuni beta tester la comparsa di un pulsante al momento della registrazione del messaggio vocale lungo. Ovvero, con l’abilitazione blocco per registrare senza dover tenere premuto.

Novità WhatsApp, occhio a cosa cambia e perché sono importanti
Nuova funzione WhatsApp, ecco cosa si potrà fare -tecnozoom.it

 

Quest’ultimo, posto sopra al tasto dell’invio della nota vocale, è il pulsante legato all’abilitazione della funzionalità della singola visualizzazione.

Se abilitata, si nota un pop-up che indica “messaggio vocale impostato per una sola visualizzazione”. Il messaggio audio si potrà ascoltare più volte ma si legherà ad una sola visualizzazione. Qualora si andasse a chiudere la finestra di riproduzione, in chat apparirebbe l’indicazione “messaggio aperto”. Non si potrebbe poi più tornare indietro e ascoltare nuovamente il messaggio.

Un meccanismo non lontano da quanto si prevede per le immagini e le clip, e che al momento in in fase di sviluppo.

Infine, anche l’ultima novità WhatsApp che è già disponibile per diversi beta tester che installano la versione più recente dell’app beta, desta particolare attenzione. Si tratta delle scorciatoie per l’attivazione di Lucchetto Chat per una o un numero maggiore di conversazioni dalla cronologia di quest’ultime.

Sarà sufficiente selezionare le chat dalla cronologia, fare tap sui 3 punti sulla destra e aprire quindi il relativo menù. A questo punto, bisognerà soffermarsi su “attiva lucchetto”, e le chat saranno celate e protette tramite impronta digitale. Altresì, c’è anche chi potrebbe imbattersi in una nuova scorciai per attivare Lucchetto Chat, tramite la pagine con le info riguardo la chat.

Per coloro che non lo sapessero, la funzione Lucchetto Chat è garanzia di una sicurezza maggiore per gli utenti. Consente infatti di nascondere le conversazioni, così da tenerle al riparo da sguardi indiscreti. In sostanza si crea una cartella protetta tramite password o biometria, all’interno della quale vengono archiviate le chat di interesse.

Più sicurezza e privacy dunque, per una funzione che permette di celare le notifiche inerenti le conversazioni bloccate. In tal modo, il relativo contenuto non viene mostrato sullo schermo del device.

Impostazioni privacy