Benzina o diesel, non c’è differenza: con questi piccoli accorgimenti risparmi tantissimo

Il prezzo del carburante ormai è un problema sia per chi ha l’auto a diesel che a benzina. Con alcuni trucchi però si può risparmiare. 

Il costo del petrolio al barile non arresta la sua salita e di conseguenza è che il prezzo della benzina e il diesel al distributore lo seguono di pari passo. Così c’è chi prova a ridurre gli spostamenti in auto per non rifare subito il pieno ma molti per arrivare al lavoro non possono farne a meno. Per fortuna esistono strategie più efficaci per risparmiare sul carburante che possono adottare tutti.

Risparmiare su benzina e diesel
Per spendere meno al distributore per benzina e diesel ci sono dei trucchetti. – (tecnozoom.it)

Il primo accorgimento è limitari a fare il pieno nei distributori self-service dove il costo è inferiore rispetto al servito. Nei punti dove c’è l’assistenza del personale si arriva anche a 10 o 20 centesimi in più a litro ma ironia della sorte spesso il prezzo riportato sulla colonnina è quello del self-service. Meglio chiedere informazioni giusto per essere sicuri di non sbagliare.

Quando si ha l’auto a secco mentre si è in viaggio inoltre è meglio evitare di fare rifornimento in autostrada. Sulle grandi arterie il carburante ha un prezzo superiore a quello con cui lo si trova in città e fare il pieno prima o dopo il casello può avere un costo molto diverso. La ragione è che i distributori pagano di più per mantenere attivo il loro servizio.

 Per risparmiare benzina e diesel occhio ai dettagli

Quando si fa il pieno è meglio anche evitare di strafare aggiungendo altro carburante dopo aver sentito il “clic” della pompa. Sovraccaricare il serbatoio può provocarne fuoriuscite in caso la benzina scaldandosi inizi ad espandersi aumentando la pressione all’interno dei tubi. Per il gasolio vale il contrario in quanto si espande a basse temperature.

Mai mettere benzina o diesel oltre il limite
Riempire il serbatoio oltre il limite può rovinarlo o causare problemi. – (tecnozoom.it)

Altri accorgimenti riguardano come evitare gli sprechi, in primis evitare di percorrere le strade più trafficate sfruttando le allerte del navigatore di Google Maps o di altre app. Fare una deviazione di qualche chilometro consuma comunque meno carburante rispetto a restare un’ora in coda quasi fermi con il motore acceso. I percorsi ricchi di semafori sono quelli più congestionati.

Se invece si sta viaggiando in autostrada mantenersi su una velocità costante ottimizza i consumi di carburante. Per riuscirci senza sforzo conviene sfruttare il cruise control che stabilizza l’auto alla velocità stabilita ed evita frenate e rallentamenti continui.

Impostazioni privacy