Conti deposito, i tassi schizzano alle stelle: è il momento di guadagnare. Ecco come farlo

Per guadagnare non devi per forza tentare con le azioni o i Bitcoin forse ti basta guardare tra i conti deposito. Una occasione da valutare attentamente.

Riuscire a contrastare in qualche modo il carovita galoppante è diventato purtroppo uno dei nuovi sport nazionali più praticati in assoluto. Per questo motivo è interessante andare a guardare a tutte quelle forme di risparmio che in qualche modo possono aiutare anche a mantenere un certo livello di liquidità, se non addirittura ad aumentarla.

cosa sono e come funzionano i conti deposito
Conviene aprire un conto deposito? Ecco cosa ti aspetta – tecnozoom.it

I classici sistemi per avere un conto in banca più sostanzioso sono sempre quelli relativi al tentare con le azioni e la Borsa ma gli investimenti non sono cosa per tutti. Per questo motivo ai piccoli risparmiatori si consiglia di affidarsi a quelle forme di investimento più facili come sono quelle offerte tante volte da Poste Italiane.

Ma non c’è bisogno di arrivare ai bot e ai libretti di risparmio.  Se hai necessità di aprire un nuovo conto corrente puoi coniugare la scelta della tua nuova banca con la scelta di un conto deposito. Un conto corrente con qualche interessante superpotere che dovresti conoscere.

Cosa sono i conti deposito e perché potresti volerne aprire uno

Tutti abbiamo ormai bisogno di almeno un conto in banca. Lavoratori autonomi, dipendenti, pensionati, anche gli studenti e le studentesse. Avere un conto in banca permette di avere un luogo in cui arrivano per esempio i soldi dello stipendio o della pensione o ancora un luogo virtuale attraverso cui fare shopping. Non tutti i conti correnti bancari sono però uguali.

guadagnare con i conti deposito, cosa devi sapere
Conti deposito, la nuova forma di risparmio e guadagno – tecnozoom.it

Variano i servizi accessori, i costi di gestione e di tenuta, i limiti entro cui è possibile utilizzare per esempio la carta di credito o il bancomat. Ma oltre ai conti classici esistono anche i cosiddetti conti di deposito. Si tratta di conti correnti molto particolari in cui vengono depositate delle somme che per un periodo di tempo specifico devono rimanere ferme.

Più a lungo rimangono ferme, questa la linea generale, più fruttano in base al tasso di interesse che viene applicato dall’istituto bancario. Non tutte le banche offrono conti deposito e tra quelle che li offrono ci sono differenze sostanziose. In particolare nei tassi di interesse che vengono offerti.

I tassi di interesse cambiano perché cambia la tipologia di richiesta che viene fatta a chi apre il conto: se le somme che devono essere depositate sul conto devono rimanerci e non possono essere in alcun modo svincolate per un periodo di tempo preciso è chiaro che la banca tenderà a premiare questo vincolo con un interesse maggiore.

Se invece viene garantita libertà di prelievo delle somme di solito il tasso di interesse che viene applicato è molto più basso. Un po’ come succede con i libretti di risparmio, i conti di deposito bancario esistono in molte forme anche se di solito il periodo di vincolo più breve è a sei mesi per arrivare fino a quattro anni.

Impostazioni privacy