Hai idea di quanto consumi un frigorifero? Le cifre e come ridurre i costi

Ti sei mai chiesto quanto consumi un frigorifero? Le cifre ti lasceranno senza parole: ecco come ridurre i costi.

Risparmiare con un frigorifero non è così semplice. Noi sappiamo che un frigorifero, acceso 24 ore al giorno, non agisce sempre al massimo. Funziona solo quando la temperatura sale e deve essere riportata al numero iniziale. In genere la temperatura preferita rientra tra gli 1 e i 5 gradi per il frigorifero, e -19 e -15 gradi per il freezer. In media la questione del raffreddamento dura dalle 8 alle 10 ore al giorno.

Come risparmiare con il frigorifero
Scopri come risparmiare con il frigorifero – Tecnozoom.it

Ma come bisogna iniziare per risparmiare con il frigorifero? Una delle prime idee è valutare e capire la classe energetica del frigorifero. La classificata viene aggiornata di continuo, ma non esistono classi superiori alla A++ per il momento. Più si sale e maggiore è la potenza dell’elettrodomestico. Per scegliere correttamente il frigorifero bisogna optare per una classe energetica fra la A, la B o la C. Le classi più basse non sono consigliate.

Come risparmiare con il frigorifero, fai questo per ridurre i consumi: non avrai problemi

Una volta fatto questo sarà necessario calcolare il consumo giornaliero di un frigorifero. Se rimane acceso per 24 ore e viene usato per 8 o 10 ore al giorno, consuma giornalmente tra gli 1 e i 12 kWh. A quel punto il suo consumo annuale deve essere moltiplicato, e possiamo arrivare ad un consumo totale di 438 kWh. Un costo medio dell’energia elettrica (nel mercato tutelato) è di 0,12 euro per kWh. Il frigorifero da solo arriva a consumare circa 50 euro l’anno, o poco più al massimo.

Come risparmiare con il frigorifero
Ecco come puoi risparmiare con il frigorifero – Tecnozoom.it

Per risparmiare sarà necessario adottare le seguenti opzioni. Per cominciare è importante regolare la temperatura, magari seguendo i consigli della società che lo ha fabbricato. Poi si deve scegliere un modello no frost, oppure procedere con la regolarità allo sbrinamento manuale. Questa procedura serve ad evitare la formazione di ghiaccio, utile per non causare problemi al frigorifero con il passare del tempo.

Poi bisogna ricordarsi di verificare il funzionamento delle guarnizioni (isolamento termico). Non dimenticatevi neanche di tenere il frigorifero lontano da fonti di calore, come anche da luce diretta dal Sole. Un altro punto importante è quello di non riempire troppo il frigo. Bisogna rispettare la corretta distribuzione degli alimenti, altrimenti il frigorifero potrebbe appesantirsi ancora di più. Infine non inserite alimenti ancora caldi, ma attendete che raggiungano la temperatura ambiente.

Impostazioni privacy