Quest’anno saluta i termosifoni: ti insegno come riscaldare casa senza spendere troppi soldi

L’ora di accendere i termosifoni è arrivata ma si teme di spendere troppo. Per fortuna ci sono metodi che permettono di risparmiare.

Ormai è autunno inoltrato e con l’abbassamento di temperatura serale si inizia a sentire il bisogno di accendere il riscaldamento. Per chi non ha un impianto efficiente però il costo della bolletta è una preoccupazione costante anche se all’inverno manca ancora più di un mese. Ma non serve far andare a pieno regime i termosifoni fino a primavera se si conoscono alcuni trucchetti.

Non ti servono solo i termosifoni per riscaldare
Per risparmiare sulle bollette puoi riscaldare casa senza i termosifoni. – (tecnozoom.it)

Prima di tutto si consuma molto in termini di riscaldamento se la casa tende a disperdere il calore prodotto, ma si può sistemare migliorando l’isolamento termico. Costruire il cappotto intorno alla casa è una buona soluzione ma richiede tempo e fondi, però si possono sempre sostituire porte e finestre. Quelle con il doppio vetro aiutano anche a mantenere la casa fresca in estate.

Sempre riguardo le finestre in vetro durante le giornate assolate quando fa più caldo si possono aprire per un po’ lasciando su le tapparelle e tirando le tende in modo che i raggi solari entrino. La luce del sole può riscaldare un po’ gli ambienti permettendo di spegnere per un po’ i termosifoni e riaccenderli più tardi, verso sera.

Per spendere meno per riscaldare serve una strategia

Nelle case grandi non è raro che ci siano delle stanze poco utilizzate, dove si passano pochi minuti al giorno. Ad esempio lo sgabuzzino o la lavanderia, dove si va solo per caricare la lavatrice o cercare qualcosa. Questi locali non hanno per forza bisogno di essere riscaldati visto che ci si può mettere la giacca per entrarci un attimo, chiudendo le loro porte perché non “rubino” calore alla casa.

Per riscaldare casa senza spendere aiuta l'arredamento
Tende pesanti e tappeti aiutano a spendere meno per riscaldare gli ambienti. – (tecnozoom.it)

Non bisogna neanche sottovalutare l’importanza che l’arredamento dell’appartamento o della casa può avere per risparmiare sulla bolletta. Tende pesanti e tappeti aiutano infatti a trattenere il calore prodotto mentre i termosifoni sono accesi, infatti nelle case vecchie non mancano. Esistono anche quelli in tessuti ipoallergenici per chi soffre di allergia agli acari della polvere.

Infine per evitare gli sprechi tornano utili le valvole termostatiche da installare sui radiatori per controllare il flusso dell’acqua calda al loro interno. Oltre a quelle di tipo meccanico ci sono anche i modelli smart che consentono un controllo migliore e più avanzato. Si può scegliere a quando far andare il termosifone variando fra 0 (spento) e 5 (massima potenza).

Impostazioni privacy