Apple con iPhone 16 Pro Max introduce un minuscolo sensore che cambia tutto: utenti a bocca aperta

Xiaomi e Samsung hanno dato fuoco alle polveri nel 2024. Ora tocca ad Apple con il nuovo sensore dell’iPhone 16 Pro Max

L’aperitivo prima del piatto forte all’alba del 2024 l’ha servito Xiaomi, lanciando con l’Unpacked del 4 gennaio i Redmi Note 13, sempre più smartphone-ponte, anello di congiunzione tra i telefonini di fasci media e quelli di fascia alta. Aggiornamenti significativi al sistema di fotocamere, design migliorato, display e processore più performanti. In una parola: qualità. Qualità però a prezzi più bassi rispetto a Samsung ed Apple. 

Apple con iPhone 16 Pro Max: la novità
Apple a lavoro: ancora miglioramenti sull’iPhone 16 Pro – tecnozoom.it

Il super aperitivo di inizio gennaio è solo l’inizio dell’offensiva Xiaomi, deciso a servire subito il piatto forte, il Xiaomi 14, pronto a mostrare miracoli con le sue specifiche per offuscare Samsung, appena uscito con i Samsung Galaxy S24 (lanciati il 17 gennaio, pre-ordini già disponibili, distribuzione prevista per il 31 gennaio) ma che non hanno soddisfatto il suo presidente.

Xiaomi con il suo smartphone top gamma vuole impressionare e, perché no, sbaragliare una concorrenza meno forte del solito: gli Xiaomi 14 avranno un display OLED da 6,36 pollici con risoluzione 1,5K e refresh rate variabile fino a 120 Hz, ma soprattutto il nuovissimo Qualcomm Snapdragon 8 Gen 3, un processore che si prefigge l’obiettivo di migliorare le prestazioni fino al 30% per la CPU e fino al 25% per la GPU. E Apple?

Apple, cosa bolle in pentola con l’iPhone 16 Pro: la svolta grazie a un nuovo sensore made in Sony

A Cupertino sono andati in brodo di giuggiole quando il presidente della Samsung se n’è uscito con quella frase tradotta in mille lingue: “I Galaxy S24 sono peggio degli iPhone”, accelerando l’attenzione sui prossimi Melafonini, che usciranno a settembre. Ovviamente occhi puntati sulle funzionalità figlie dell’Intelligenza Artificiale generativa e non solo.

iPhone 16 Pro Max, un sensore che lascia a bocca aperta
Apple e il super comparto fotografico dell’iPhone 15 Pro Max – fonte: screen apple.com – tecnozoom.it

Già con l’iPhone 15 Pro Max c’è stato un ulteriore scatto in avanti da parte di Apple, che ha limato parte del gap con Samsung, marchio top in tema di comparto fotografico, grazie al rilascio dell’esclusiva fotocamera con tetraprisma 5x. E vuole cavalcare l’onda anomala conseguente. Tanti indiscrezioni, infatti, hanno iniziato già da questo 2024 a far rumore.

Nonostante i megapixel dovrebbero restare gli stessi dell’iPhone 15 (sempre 48) per l’unità principale, si dice che l’iPhone 16 Pro Max alzerà ancora una volta il livello nel reparto ottico, grazie a un nuovissimo sensore Sony (insieme ad altri aggiornamenti), l’Exmor IMX903, un aggiornamento rispetto all’IMX803 dell’iPhone 15 Pro Max.

Un sensore leggermente più grande pari a 1/1,14 pollici, tecnologie transistor a doppio strato, teleobiettivo periscopico, ma soprattutto aggiornamenti anche per l’iPhone Pro, in modo tale da offrire ai clienti più opzioni. e rispondere a Xiaomi e Samsung.

Impostazioni privacy