Cellulare dimenticato a ricaricare, non farlo più: ecco di quanto fa aumentare la bolletta

Ecco che cosa rischi se ti dimentichi il cellulare sotto carica: quanto aumenta la bolletta e quali sono gli altri pericoli.

Grazie al nostro smartphone ogni giorno possiamo svolgere tantissime attività diverse con pochi semplici click. Inviare email e messaggi, telefonare, scattare foto, girare video, ascoltare musica, navigare in rete e sui social e chi più ne ha più ne metta.

dimenticare telefono sotto carica
Cosa succede se ti dimentichi il telefono sotto carica (Tecnozoom.it)

Questo ovviamente implica un consumo piuttosto notevole della batteria. A tal proposito, bisogna però fare alcune distinzioni a seconda degli utenti. Non è difficile immaginare che un ragazzo più giovane utilizzi il cellulare per più tempo e che quindi abbia necessità di ricaricarlo più spesso rispetto ad una persona più grande.

Ma quanto ci costa caricare lo smartphone? E soprattutto che cosa succede se lo si lascia sotto carica anche quando ha già raggiunto il 100% di batteria? Non farlo mai più o rischi di far lievitare la bolletta.

Cellulare dimenticato a ricaricare: che cosa rischi in bolletta

I consumi legati alla ricarica del telefono possono variare a seconda dell’utente. Chi lo utilizza di più ovviamente dovrà caricarlo più spesso. Inoltre, anche la tipologia di batteria può fare la differenza. Ad esempio una recente ci metterà di meno a raggiungere il 100%, una datata invece ci metterà di più.

dimenticare di staccare telefono carica
Quanto ti costi se ti dimentichi di staccare il telefono dalla ricarica (Tecnozoom.it)

Ad ogni modo, quanto ci costa in bolletta ricaricare lo smartphone? La risposta potrebbe sorprenderti. Considerando le attuali tariffe e che un caricabatteria del cellulare consuma all’incirca tra i 3 e i 7 Wh, ogni anno per ricaricare il telefono spendiamo dai 2 ai 4,50 euro. Una cifra davvero irrisoria soprattutto se la si rapporta ad altri elettrodomestici e dispositivi.

Tuttavia, se ci si dimentica lo smartphone sotto carica anche dopo che questo ha raggiunto il 100% la bolletta può comunque lievitare di qualche euro anche se non di molto. Benché abbia smesso di caricare, il caricabatteria rimanendo attaccato alla presa di corrente continua a consumare lo stesso, seppure in misura ridotta. Possiamo dire che più o meno in questo modo andrà a consumare 2,24 Wh. 

Pertanto, sebbene il consumo sia davvero limitato, sarebbe buona norma ricordarsi di staccare il telefono dal caricabatteria quando non è necessario, poiché oltre all’incremento in bolletta si può andare incontro anche ad altri disguidi.

Sebbene ad oggi i moderni dispositivi effettuino una ricarica intelligente, cioè la carica si interrompe a fine ciclo, proprio per evitare di danneggiare il telefono nel caso in cui rimanga sotto carica anche dopo il 100%, questa resta pur sempre un’abitudine errata.

Impostazioni privacy