Come girare in città risparmiando il 90% sul prezzo del carburante: il trucco che ancora molti non conoscono

Svenarsi per spostarsi tra le vie cittadine? Ma quando mai! C’è un trucco per risparmiare tantissimo, fino al 90%. Scoprilo e mettilo in pratica.

Il carburante ormai ha raggiunto livelli insostenibili per il cittadino medio. Meglio cominciare a guardarsi intorno per evitare salassi.

Come risparmiare il 90% sul carburante
Risparmiare il 90% per muoversi? È possibile – tecnozoom.it

Muoversi in macchina o coi mezzi di trasporto? Come sappiamo ha un costo non indifferente per le tasche di tanti italiani, sempre più in difficoltà per il caro vita e l’inflazione galoppante. Non va molto meglio se parliamo dei mezzi pubblici e non prendiamo nemmeno in considerazione il costo del taxi.

Dicevamo dell’inflazione: non è un mistero per nessuno che ha fatto impennare il prezzo del carburante. Stando così le cose, appare davvero impossibile muoversi in città senza attentare alla salute del nostro portafoglio. Eppure, malgrado tutto, un modo per risparmiare sposandosi per le strade cittadine c’è.

Il trucco per evitare il salasso alla pompa di benzina

Esattamente: c’è una maniera per spostarsi anche in maniera rapida da un angolo all’altro della città con relativamente poca spesa. Anzi, se consideriamo il salasso del carburante in questo modo potremmo risparmiare anche il 90%. Ma come si fa?

Come evitare un salasso alla pompa di benzina
Sempre più alto il prezzo della benzina: troppo per un comune portafoglio – tecnozoom.it

La risposta è semplice: basta usare il monopattino elettrico, il mezzo di trasporto che si è sempre più diffuso negli ultimi anni e che ormai in tanti usano quotidianamente per recarsi al lavoro o a scuola. Per alcuni il monopattino è diventato perfino il principale mezzo di trasporto. Oltre alla comodità, ha anche il vantaggio di essere più “green” grazie alle ridotte emissioni di CO2.

C’è poi il lato non indifferente del prezzo: un monopattino costa tra i 200 e i 1.000 euro, con bassi costi di ricarica. Un monopattino si ricarica completamente in 4-6 ore: il costo varia tra i 5 e i 3 centesimi a seconda dell’operatore della corrente elettrica.

Per ricaricarlo basta attaccarsi a una normalissima presa elettrica domestica, a condizione che abbia una potenza da 3 kW. In media ogni settimana il costo si aggira intorno ai 0,50 euro, per un costo massimo pari a 23 euro al mese e una spesa che in un anno può arrivare a 15-20 euro.

Il confronto anche coi mezzi pubblici è impari. In genere infatti gli abbonamenti annuali si aggirano sui 200 euro. In genere i monopattini hanno un’autonomia di circa 20-30 chilometri a ricarica completa. Alcuni modelli arrivano perfino a percorrere fino a 65 chilometri con una sola ricarica.

Impostazioni privacy