Google spiazza tutti con una decisione inattesa: cessa il servizio più amato dagli automobilisti

Una decisione inattesa di Google prende in contropiede gli automobilisti, costretti a dare l’addio a uno dei servizi più utili per loro.

Ultimamente non mancano le decisioni inaspettate da parte di Google capaci di spiazzare decisamente gli utenti del colosso di Mountain View. Volete un esempio? La recente scomparsa della cache di Google.

Finisce servizio di Google più amato dagli automobilisti
L’ultima novità di Google non piacerà agli automobilisti – (Tecnozoom.it)

Se in precedenza delle pagine web salvate dal crawler rimaneva una copia – la cosiddetta versione cache, appunto – da ora in poi non ci sarà più questa funzionalità. Google lo ha annunciato chiaramente. Rimane ancora possibile accedere manualmente alla cache, ma tra non molto anche questa possibilità sarà soppressa.

Adesso è il turno di un’altra funzione che tornava molto comoda agli automobilisti. Ecco quale altro servizio sparirà da Google e perché potrebbe non essere una buona notizia per chi è alla guida di una macchina.

Google spiazza ancora gli utenti: cosa succede al servizio più amato dagli automobilisti

In questo mese di febbraio infatti chiuderà i battenti anche Google Assistant Driving Mode, il servizio di assistenza alla guida di Google. A segnalare la sua prossima chiusura provvede un banner sulla schermata principale dell’applicazione.

Google prende in contropiede gli utenti
Brutte notizie da Google per chi si trova alla guida di un’auto – (Tecnozoom.it)

Per il momento il servizio può essere eliminato toccando il pulsante x che si trova al suo interno. Il banner tuttavia non fornisce spiegazioni più dettagliate, anche se a quanto pare il servizio non dovrebbe sparire del tutto. Secondo alcuni esperti il servizio Assistant Driving Mode potrebbe essere chiuso già dal 1° febbraio, ma se Google ne avesse programmato la sparizione è probabile che il banner sarebbe apparso già da tempo. Dato che il banner appare solo sulla schermata principale può darsi che le altre parti rimangano, anche se siamo nel campo delle ipotesi.

Contattata dal sito 9to6Google, l’azienda ha detto che Assistant Driving Mode non sarà tagliato. La modalità di guida dell’Assistente è la barra nera che compare nella parte bassa di Google Maps nel corso della navigazione. A sparire invece – dal 7 febbraio – saranno il launcher, le app multimediali e le scorciatoie per chiamate e messaggi.

Rimarrà la barra nera che fornirà un accesso rapido ai comandi vocali, senza variazioni nella modalità di attivazione. In sostanza Google ha deciso di semplificare le cose e di spingere di più sui comandi vocali. Si può dire dunque che Assistant Driving Mode non sarà tecnicamente eliminato, ma ridimensionato quello sì.

Impostazioni privacy