Proteggi la tua privacy in rete: disattiva questa impostazione su Google per non lasciarti spiare

Non lasciarti spiare in rete, la tua privacy è molto importante: ecco l’impostazione su Google che devi disattivare quanto prima.

Quando navighiamo su Google dobbiamo prestare attenzione alla nostra privacy. Un singolo errore potrebbe costarci caro dal momento che alcuni siti sono inaffidabili. Infatti è sempre consigliato non lasciare in giro le proprie informazioni personali. Dei cybercriminali potrebbero acquisirle per danneggiare la nostra immagine. Nei casi peggiori c’è anche il rischio che utilizzino quegli elementi a loro vantaggio.

Come proteggere la propria privacy in rete
Proteggi la tua privacy così: il metodo efficace – Tecnozoom.it

Ed è qui che arriviamo ad un punto fondamentale: la privacy. Alcune informazioni possono essere raccolte persino se non vengono pubblicate in rete. E il responsabile di questa situazione, anche se può sembrare strano, è proprio Google. Questo perché raccoglie le nostre informazioni senza dirci nulla. Si tratta di una funzione che viene attivata di default e che può diventare fastidiosa con il passare del tempo. Per fortuna non è troppo pericolosa, ma comporta delle conseguenze.

Ti senti in pericolo in rete? Proteggi la tua privacy in questo modo: devi disattivare una funzione

Grazie alla raccolta di informazioni, Google è in grado di “capire” i nostri interessi. Così facendo l’algoritmo ci mostra dei contenuti che in teoria incontrano la nostra approvazione. Se facciamo delle ricerche su un argomento differente, capita che Google ci mostri contenuti legati alle nostre ricerche precedenti. Situazioni di questo genere possono essere evitate disattivando la funzione che raccoglie i nostri dati. Ma di quale funzione stiamo parlando di preciso? Continua a leggere per scoprirlo.

Come proteggere la propria privacy in rete
Disattivando questa funzione ti proteggerai senza problemi – Tecnozoom.it

Per prima cosa apriamo l’applicazione di Google e poi andiamo sui tre pallini in alto a destra. Dopo aver fatto tap, apriamo la scheda “Gestisci il tuo account Google“. Da qui in poi troveremo la sezione “Dati e privacy”, da cui avrà inizio la ricerca. A quel punto andiamo su “Impostazioni Cronologia” e in seguito su “Attività web o app”. Infine troveremo una sezione che si chiama “Impostazioni secondarie“. Questa è la sezione che interessa a noi.

Al suo interno troverete due funzioni che dovranno essere disattivate. Si tratta di impostazioni che raccolgono informazioni testuali e vocali. Una volta disattivate non avrete più niente di cui preoccuparvi. Fatta questa semplice operazione, la vostra privacy sarà protetta e potrete navigare in rete senza nessun timore. Inoltre non sarà necessario ritornarci in futuro. Le due funzioni rimarranno disattivata per sempre.

Impostazioni privacy