Scegliere la sedia da gaming perfetta è più semplice con questa serie di consigli

Se sei vero gamer la tua postazione deve prevedere cuffie, scrivania comoda, controller di ultima generazione e una sedia da gaming.

Per le sessioni su Fortnite, Minecraft e Halo serve concentrazione, riflessi ma soprattutto stare comodi. Non si può giocare al meglio delle proprie capacità senza una postazione comoda e confortevole e per questo ogni gamer degno di questo nome sceglie con cura una sedia da gaming. Usare una normale poltrona da ufficio non è la stessa cosa perché la posizione che si tiene lavorando è diversa.

Una sedia da gaming è da professionisti
Per chi gioca da professionista è necessario avere una buona sedia da gaming – (Tecnozoom.it)

I tornei online possono durare anche diverse ore in cui si deve restare seduti alla propria postazione. A fare la differenza perciò è lo schienale che deve dare il giusto supporto per mantenere una postura corretta o nel giro di poco si comincerà ad avere mal di schiena. Con il tempo si può arrivare a sviluppare la gobba la collo, tra le vertebre cervicali e quelle dorsali.

Lo schienale perciò deve essere regolabile come inclinazione in modo che segua la linea della spina dorsale del giocatore. Si deve anche poter alzare o abbassare perché il suo bordo superiore tocchi la parte alta delle spalle. Optare per un modello dotato di braccioli permette di dare supporto ai gomiti ed evitare di sforzare i tendini. Per essere ergonomici i braccioli devono formare un angolo di 90° con gli avambracci.

Dimensioni e materiali della sedia da gaming perfetta

I diversi modelli sono pensati appositamente per adattarsi ad altezza e peso dei giocatori. Alcune aziende hanno studiato forme diverse anche sulla base del sesso dell’acquirente che si presenta. L’ideale è comunque che la sedia da gaming permetta di tenere i piedi ben appoggiati a terra. In questo modo il peso si distribuisce senza gravare sulla parte bassa della schiena.

Ci sono diversi aspetti da controllare per la sedia giusta
Una sedia da gaming professionale ricorda molto il sedile di un’auto da corsa – (Tecnozoom.it)

I venditori riportano delle taglie per i vari modelli anche se occorre un po’ di pratica per capire quale sia la più adatta al proprio caso. L’importante è non sceglierne uno con la seduta troppo larga perché a differenza dell’altezza non si può regolare. Se si affonda sul sedile infatti anche raggiungere i braccioli diventerà difficile.

Per il materiale la scelta migliore è optare per un tessuto traspirante dato che durante le sessioni più intense si tende a sudare nella zona della schiena. Altrimenti c’è il PVC, economico e resistente allo sporco, tanto che per pulirlo basta un panno umido. Certo, per fare davvero scena il materiale migliore è la finta pelle.

Impostazioni privacy