Sempre più persone puntano sul BTP Valore, ma conviene davvero farlo? Tutti i vantaggi e pericoli

Da poco è uscito un nuovo valore monetario denominato come BTP ma è davvero così conveniente investirci o stiamo rischiando di perdere tutto.

Il BTP è un titolo di Stato Italiano. I titoli di Stato sono obbligazioni diffuse tramite il Dipartimento di Tesoro dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per consolidare una base finanziaria per lo Stato e per fornire una fonte in cui i cittadini possano investire.

BTP investimento o truffa?
BTP VALORE – tecnozoom.it

Di questi tempi il mondo dell’investimento è uno dei più proficui, ma dietro a tutti i consigli e le strategie fornite da guru dell’investimento e imprenditori che dicono di essere futuristici e all’avanguardia potrebbero nascondere una moltitudine di truffe.

BTP VALORE: scopriamo nel dettaglio che tipo d’investimento sta spopolando in Italia

Il titolo BTP avrà una tempo di vita pari a 5 anni e dispone gli investitori di una cedola trimestrale. Il guadagno che dovremmo trarre secondo il MEF dovrebbe raggiungere il 4,1% al primo anno, al secondo e al terzo anno poi durante il quarto e il quinto dovrebbe salire al 4,5%. La tassa disposta sul titolo è del 12,6% molto più comoda di quella dei conti depositi che arriva al 26%. Il premio fedeltà di rendimento sommato è a scadenza ed equivale al 4,36% lordo che equivale al 3,81% netto.

BTP: approfondiamolo nel dettaglio
Investighiamo e scopriamo le caratteristiche del BTP (image by bublikhaus on Freepik) – tecnozoom.it

I vantaggi che sicuramente fornisce l’investimento in BTP sono: la sua semplicità grazie al minimo importo d’investimento pari a 1000€; la sicurezza “relativa”, infatti se il titolo viene mantenuto sino alla fine della scadenza il rischio che si va a correre è minimo; il blocco dei tassi in cui in un lasso di tempo d’aumento dei tassi d’interesse, un blocco potrebbe essere vantaggioso.

Gli svantaggi che invece avremmo sono la sua durata poiché raggiungendo i 5 anni, soprattutto per noi italiani, sarebbe molto difficile riuscire a tenere il titolo fino alla fine. L’Italia potrebbe anche rischiare di andare a picco nell’economia, avendo molteplici problemi e ciò di certo è molto improbabile ma sempre da non escludere. Un altro rischio, che vale per qualsiasi investimento, è quello di non avere troppi strumenti o elementi d’investimento altrimenti è come un all-in e infine la volatilità del titolo, nel caso in cui il tasso diminuisse il ricavo sul mercato secondario sarebbe maggiore però in caso contrario perderebbe valore.

É fondamentale che se si prende la decisione di investire si possono diversificare i propri investimenti calcolando vari mercati come quello dei conti depositi, delle obbligazioni o quello azionario.

Impostazioni privacy