iPhone, occhio a come carichi la batteria: se non lo fai così la rovinerai per sempre

La cura della batteria è fondamentale per una migliore durata in un iPhone. Il suo miglior uso è questo, altrimenti la rovinerai per sempre.

Sono in molti a pensare che quando la batteria di un iPhone scende sotto il muro dell’80%, va cambiata. Dove guardare la sua percentuale? Semplice, entra dentro le Impostazioni, scrolla fino a trovare la voce Batteria.

iPhone, occhio a come carichi la batteria
Apple, la cura della batteria è un aspetto fondamentale per un iPhone – tecnozoom.it

Entra dentro la sezione, scrolla fino a “stato e carica della batteria”, è lì che troverai la sua capacità massima, ossia l’attale valore di capacità della batteria in rapporto a quando era nuova: più il valore di quella percentuale è basso, inferiore è il numero di ore di utilizzo tra una carica e l’altra.

Come non far scendere quella percentuale? Impossibile. Dopo due-tre anni è impensabile che quella percentuale non scenda pericolosamente, avvicinandosi a quell’80%. Farla scendere in maniera più lenta, quella sì che è una possibilità. Dipende tutto da noi.

iPhone, come far durare più a lungo possibile una batteria. Accorgimenti e divieto di certe usanze

Gli iPhone di Apple hanno sicuramente delle qualità superiori a Samsung, Xiaomi e a tutti i dispositivi Android. Il design è top, gli aggiornamenti di iOS sono talmente tanti da blindare il Melafonino a livello di sicurezza. Ma la durata della batteria non è certo il lato forte dei dispositivi Apple. Comunque ci sono degli accorgimenti che possiamo utilizzare per migliorare l’esperienza di una batteria di un Iphone, degli espedienti che ci permettono di prolungare le sue performance, sempre partendo dal presupposto che con l’usura del tempo non ci si può fare assolutamente nulla. Che non vuol dire non fare nulla, e aspettare inerme il cambio di batteria.

Batteria: se non lo fai così, rovinerai per sempre un Iphone
iPhone, mai lasciare scaricare del tutto la batteria di un iPhone – tecnozoom.it

La prima e più importante cosa da fare è aggiornare costantemente l’ultima versione del sistema operativo. Gli update Apple sono tanti (basti pensare che da settembre a oggi sia già ad iOS 17.2, disponibile per tutti) spesso includono tecnologie avanzate di risparmio energetico. Bisogna evitare temperature estreme: Apple indica che l’ideale è tra 16 e 22 gradi, vietato a esporlo a temperature superiori a 35 gradi.

E Apple sconsiglia di caricare il telefono con una custodia, poiché alcuni possono causare problemi di surriscaldamento. Quindi, se noti che il tuo dispositivo diventa molto caldo durante la ricarica, rimuovi la custodia. È sconsigliato ricaricare un iPhone con la custodia, così come è meglio non portarlo sempre al 100%, ma nemmeno lasciarlo scaricare del tutto. Per tutto il resto c’è un’impostazione che aiuta a rallentare il tasso di invecchiamento della batteria, riducendo il tempo in cui rimane completamente carica. Dove sta? Impostazioni > Batteria > Salute e ricarica della batteria, qui bisogna attivare “Ricarica ottimizzata della batteria”. Provala, l’iPhone sarà il primo a ringraziarti.

Impostazioni privacy