Come si attiva lo SPID per professionisti ed aziende: il procedimento passo dopo passo

Lo SPID per professionisti ed aziende è un tipo di identità digitale che permette di accedere a specifici servizi: ecco come e quando richiederlo.

Aziende e liberi professionisti accedono a specifici servizi erogati dalla pubblica amministrazione e da alcuni enti privati. La creazione di uno SPID particolare per queste categorie permette quindi un accesso più facile e diretto a tali servizi.

Richiedere identità Spid professionale
L’identità SPID professionale è necessaria per aziende e professionisti – (Tecnozoom.it)

Lo SPID professionale è quindi destinato a due tipi di categorie: le persone fisiche che lavorano in qualità di liberi professionisti e le persone fisiche che svolgono funzione di persona giuridica nei confronti di aziende per le quali lavorano. Lo SPID riservato ai liberi professionisti comprende ovviamente sia i dati già veicolati dallo SPID personale di quel professionista sia i dati relativi alla sua specifica professione. Viene identificato come lo SPID di tipo 3.

Lo SPID relativo alle persone giuridiche invece è lo SPID di tipo 4 e contiene sia i dati della persona fisica che opera per una certa persona giuridica sia i dati della persona giuridica in questione. Considerando che lo SPID di tipo 1 è quello destinato unicamente alle persone fisiche, quindi ai privati cittadini, si capisce facilmente che non è attivo uno SPID di tipo 2. Quando e se verrà attivato conterrà unicamente i dati di una persona giuridica slegati da quelli di qualsiasi persona fisica.

Come si ottiene lo SPID per professionisti

Prima di tutto è bene specificare che per acquisire uno SPID professionale sarò necessario pagare una quota al gestore / fornitore dell’identità digitale. Oltre a questo si dovrà fornire al gestore un sistema di riconoscimento che permetta al gestore in questione di confermare l’identità della persona fisica che sta richiedendo lo SPID professionale.

Spid professionale
Si possono scegliere vari possibili fornitori per lo SPID professionale – (Tecnozoom.it)

Se il professionista in questione possiede uno SPID di tipo 1 rilasciato dalla stessa piattaforma a cui sta chiedendo lo SPID professionale, allora potrà utilizzare il suo SPID personale come metodo di accertamento della propria identità. Se il professionista è invece in possesso di uno SPID personale rilasciato da un gestore differente, allora avrà necessità di affidarsi ad altri metodi di identificazione.

Nel caso dello SPID di tipo 4 i gestori attiveranno delle procedure per accertare che il richiedente sia effettivamente in possesso di tutti i titoli necessari a richiedere l’identità digitale per la persona giuridica. I gestori di identità digitale a cui è possibile inoltrare una richiesta per ottenere uno SPID di tipo 3 sono:

  • Aruba
  • Infocert
  • Lepida
  • Namirial
  • Poste Italiane
  • Register
  • TeamSystem.

Nel caso in cui si volesse richiedere l’attivazione di uno SPID di tipo 4 invece ci si dovrà rivolgere esclusivamente a Lepida, Register e Team System.

Impostazioni privacy