App da scaricare in caso di pericolo: sarete più sicuri per strada

Con una nuova app non eviterai più di uscire di casa quando lo vorrai. Ti farà sentire più sicuro in strada ed è collegata alla polizia.

Negli ultimi anni le città italiane sono diventate sempre più pericolose. Secondo una recente ricerca condotta dal Censis, sono il 51,7% i cittadini che temono di rimanere vittime di reati, anche se nel 2022 erano diminuite le denunce del 25,4%. Molte città, come Milano, sono state classificate come quelle più a rischio per subire reati gravi come violenze sessuali e aggressioni per rapina.

Come sentirsi più sicure in strada con un app
Sentirsi più sicure grazie a un’app (tecnozoom.it)

 

Lo ha stabilito una ricerca de Il Sole 24 Ore, dove in top ten ci sono tutte grandi città, tra cui Roma e Napoli. La classifica è stata realizzata sul numero di denunce che per queste realtà sono altissime. Purtroppo nel nostro Paese, per contrastare questi reati, manca la prevenzione, che non è solo l’incremento delle forze dell’ordine nelle strade ma è basata su come preparare i cittadini, in particolare donne, a come difendersi da certi reati.

Arriva l’app per aiutare le donne a sentirsi sicure per strada

Questo ha comportato che molti italiani si sentano abbandonati dalle istituzioni, costretti a dover organizzare strategie per affrontare da soli questa mancanza di sicurezza nelle strade. Il 36% delle donne, infatti, secondo Istat, preferisce non uscire nelle ore notturne se non accompagnate. Gli uomini che temono di uscire nelle ore notturne sono solo l’8,5%. Sempre per quanto riguarda le donne, il 35,3% di loro dichiara di non sentirsi sicura fuori casa anche di giorno e, di notte, il 28% di donne evita strade, luoghi o persone.

L'app Guardian che aiuta le donne sole per strada
Cos’è l’app Guardian e perché fa sentire le donne sicure – Credit: benedetta_baccarini (ig) – (tecnozoom.it)

 

Sono le donne dunque quelle ad avere una percezione maggiore dei pericoli, anche a causa di un imprinting culturale che insegna alle donne come devono evitare i pericoli. La realtà è, invece, che tutti abbiamo diritto di essere cittadini e di abitare gli spazi pubblici. Per questo motivo oggi, grazie all’ausilio della tecnologia, non bisogna preoccuparsi di evitare i luoghi più pericolosi. Un’influencer di nome Benedetta Baccarini, ha svelato che un’applicazione può aiutare le persone e in particolare le donne a sentirsi più sicure in strada.

“Non penso che sia la soluzione migliore, sinceramente, ma a mali estremi estremi rimedi”, ha precisato l’esperta, che ha poi annunciato che: “l’applicazione si chiama Guardian, monitora i pericoli ed è adatta a noi donne. Possiamo inserire fino a tre guardiani che memorizzano la nostra posizione e quali sono i nostri spostamenti. Nel nostro profilo possiamo avere anche il contatto diretto con il 112 e, infine, se scriviamo la via dove siamo diretti lui ci dirà il percorso più sicuro e ovviamente ci sono delle funzionalità aggiuntive se paghiamo, ma possiamo utilizzarla anche gratuitamente”.

Impostazioni privacy