La funzione più utile di WhatsApp: chi la prova, non sa più farne a meno

WhatApp e le sue infinite magie. Ma c’è una funzione ultimamente utilizzata da tutti: chi la prova non sa più farne a meno.

Criticata dai suoi competitor e detrattori, amata da tutti gli altri. Non si è numeri uno al mondo in uno specifico settore a caso. Infatti, WhatsApp non è lassù, tra le app di messaggistica istantanea, a caso.

La funzione più utile di WhatsApp
WhatsApp, la funzione delle funzioni – tecnozoom.it

Mark Zuckerberg è riuscito a creare un qualcosa utilizzato da miliardi di persone grazie in primis alla sua visione, geniale. Ormai WhatsApp è molto più di una mera chat dove interagire con i nostri contatti e non. Su WhatsAp si lavora. Eccome: condividendo file, foto e video, da quest’anno in HD, ossia con una minore compressione ma attenzione a usare questa funzione, non ne abusate perché i file sono pesanti e occupano tanto spazio di archiviazioni. Su WhatsApp ci si chiama: videochiamate in Italia e all’estero (ultimamente è stato anche ampliato il numero massimo di partecipanti) ma anche call lavorative. Su WhatsApp si fa di tutto.

Il boom dei Canali in Italia è sotto gli occhi di tutti. Zaia il primo a ottenere da WhatsApp una “chat” (dove al massimo si può interagire con un’emoji) ad hoc per il Veneto. Gualtieri ha fatto la stessa cosa per Roma. L’ANSA l’ultima ad accodarsi alla schiera di aziende, squadre di calcio e VIP.

WhatsApp e i trucchi del mestiere. Ma la funzione più utile non te l’aspetti

I Canali sono soltanto l’ultima funzione di un 2023 particolarmente interessante per WhatsApp, soprattutto lato chat. La possibilità di modificare un sms entro un quarto d’ora circa da quando è stato inviato, ha spaccato. Ma la funzione più utile è quella che non ti aspetti: alzi la mano chi non si manda un sms a se stesso? Poche mani alzati? Ovvio.

WhatsApp, chi prova questa funzione non sa più farne a meno
WhatsApp su smartphone, semplicemente unica – tecnozoom.it

Telegram dà questa funzione di default, ora anche WhatsApp. Non è più necessario creare un gruppo con un solo partecipante, ossia se stesso. Ora puoi inviarti messaggi per tenere traccia di note e messaggi, qualsiasi contenuto. Come?

Semplice: apri una nuova chat, cerca o seleziona il tuo account, scrivi il messaggio, posiziona il cursore sul messaggio > clicca su  > Inoltra messaggio >. Nota bene, anche il Message Yourself è crittografato end-to-end. Perché è utile? I vantaggi sono notevoli: può tenere in primis tutti quegli sms provenienti da altre chat che possono servirti, il Message Yourself può diventare una sorta di agendina digitale da aprire ogni qual volta siamo su WhatsApp, meglio di un promemoria vista la quantità di tempo che si passa sull’app di messaggistica istantanea numero uno al mondo. Condivisione e sincronizzazione bidirezionale di qualunque dato. Ti pare poco?

Impostazioni privacy