Hanno scoperto cosa succede al cervello durante un attacco di panico, e hanno usato un videogioco

Passi in avanti da parte della scienza che si è affidata ad un celebre videogioco per conoscere meglio gli attacchi di panico.

Si stima che solo in Italia siano circa dieci milioni le persone che almeno una volta nella vita hanno fatto i conti con un attacco di panico. Tuttavia, solo chi ha a che fare quotidianamente con questo problema sanno quanto possa condizionare la loro vita di tutti i giorni. Si tratta di una particolare condizione del cervello di cui gli studiosi continuano ad occuparsi da anni.

Che cos'è attacco di panico
L’attacco di panico, la scoperta attraverso un videogioco – Tecnozoom.it

Per molto tempo le risposte sono state le più varie e disparate, soprattutto a causa della percezione personale di un singolo individuo. Questo significa che una situazione che genera panico ad una persona, potrebbe invece risultare totalmente indifferente ad un’altra. Allora come nascono gli attacchi di panico? Per approfondire l’argomento c’è chi ha deciso di affidarsi ad un celebre videogame.

L’esperienza videoludica ha visto il protagonista impegnato in una missione abbastanza semplice, nulla a che vedere con i titoli horror in voga oggi, quelli sarebbero in grado di spaventare chiunque, e la prima cosa che è subito balzata all’occhio è che c’è una significativa differenza tra il panico e la paura. Quello che succede al cervello in situazioni del genere è davvero difficile da credere e soprattutto da prevedere.

Come nasce un attacco di panico, la risposta della scienza

Tutto è andato in scena a Londra, più precisamente nel quartier generale Wellcome Trust Center, dove è stato fatto un semplice esperimento. La vicenda si è svolta così: un uomo si è messo a giocare ad un videogame molto simile allo storico Pac-Man solo che il suo compito era quella di scappare dal cacciatore. Questa dinamica ha permesso agli scienziati di capirci di più circa le attività celebrali del paziente in questione.

Cosa succede al cervello durante gli attacchi di panico
La scienza e gli attacchi di panico, svelano cosa succede al cervello – Tecnozoom.it

Ogni volta che l’avatar del protagonista veniva raggiunto dal nemico, il cervello cambiava modo di lavorare aumentando considerevolmente l’attività relativa alla parte frontale della testa. Quando invece il giocatore raggiungeva un punto sicuro allontanandosi dal suo inseguitore, il modo di lavorare del cervello cambiava drasticamente.

In poche parole questa dinamica ha permesso ai ricercatori che l’attacco di panico è in realtà una sorta di malfunzionamento da parte del cervello. Essi nascono infatti quando l’interruttore che alterna gli stati di paura va in tilt, quella di fatto è la comune sensazione di panico che tantissime persone hanno provato almeno una volta. I sintomi più comuni sono giramenti di testa, eccessiva sudorazione e tachicardia.

Impostazioni privacy