Worldcoin sbarca su Telegram | Ma di cosa si tratta?

Worldcoin, la piattaforma per avere un ID digitale, ora può essere utilizzata su Telegram: tutto ciò che c’è da sapere.

Con l’avanzare dell’intelligenza artificiale (AI), diventa sempre più necessario utilizzare strumenti che aiutino a dimostrare che l’utente dietro un account è un essere umano e non una macchina: a tal proposito esiste la piattaforma Worldcoin. Si tratta di una criptovaluta basata su Ethereum creata da Sam Altman, CEO e co-fondatore di OpenAI (ChatGPT, DALL-E e Whisper) che utilizza il riconoscimento biometrico per fornire un modo affidabile per autenticare gli esseri umani online.

Worldcoin: Cos'è e come funziona
Ultime crypto: Worldcoin lancia World ID 2.0 su Telegram (tecnozoom.it) -sito ufficiale: worldcoin.it

Il suo obiettivo è contrastare i bot e le false identità virtuali attraverso un meccanismo di distribuzione della valuta digitale simile a quello utilizzato nel reddito di base universale. Il progetto è iniziato nel 2019 e il 13 dicembre hanno presentato un aggiornamento del loro protocollo. Come si legge in un comunicato stampa, World ID 2.0 è un passaporto digitale dell’umanità che sarà integrato in nuove piattaforme e offrirà maggiore privacy. Di seguito, tutte le curiosità e le informazioni sulla piattaforma.

Su Telegram arriva Worldcoin: tutte le funzionalità della piattaforma

Fino ad ora, Worldcoin poteva essere utilizzato su Discord, Telnet Protocol e Okta’s Auth0. Dalla scorsa settimana Shopify, Mercado Libre, Minecraft, Reddit e Telegram si sono aggiunti all’elenco delle piattaforme in cui è possibile utilizzare la criptovaluta.

La società di Altman spiega che l’aumento delle registrazioni di Worldcoin è dovuto all’intelligenza artificiale (AI). Il progresso di questa tecnologia ha portato alla necessità di strumenti che ci consentano di distinguere tra i contenuti online generati dagli esseri umani e quelli progettati dall’intelligenza artificiale.

Worldcoin e World ID: Sicurezza, Privacy e Inclusività
Arriva World ID 2.0 di Worldcoin su telegram (tecnozoom.it) -sito ufficiale: worldcoin.it

I loro servizi di verifica dell’umanità sono disponibili in varie parti del mondo e si sono recentemente espansi in Messico e Singapore. Attualmente, quasi cinque milioni di persone in tutto il mondo possiedono un World ID e più di 2,5 milioni hanno verificato il proprio status umano in un Orb per poterlo utilizzare appieno.

In Spagna si contano 300.000 utenti con World ID e sono quasi venti le località in cui è disponibile l’Orb: a Madrid, Barcellona, ​​Valencia, Palma di Maiorca, Murcia, Málaga e Granada (e si prevede di aprire più Orb in altre città entro la fine dell’anno).

Oltre alle novità già citate, l’azienda ha lavorato su nuovi livelli di verifica con World ID 2.0. Come chiariscono, queste opzioni consentiranno agli utenti di utilizzare il proprio sistema in base alle esigenze di sicurezza di ciascuna applicazione.

L’azienda si impegna a garantire che le persone non condividano più informazioni di quelle necessarie o di quelle che desiderano condividere con determinate applicazioni grazie a nuove forme di verifica. Ad esempio, gli utenti potranno scegliere di verificare se stessi tramite un dispositivo collegato o tramite l’ulteriore autenticazione facciale Orb per casi d’uso ad alta sicurezza.

In precedenza, solo gli utenti Internet che si erano verificati su un Orb potevano utilizzare il proprio Worlds ID. Adesso sarà essenziale solo in casi specifici. Insomma, gli sviluppatori avranno anche nuovi livelli di verifica. In questo modo, potranno selezionare i requisiti di verifica che desiderano implementare ai consumatori delle loro applicazioni o servizi con Worldcoin.

Impostazioni privacy